Loop Station Boss RC-600 - Relazione

Presentata la nuova ammiraglia looper di Boss

Ad ottobre 2021, Boss ha presentato il nuovo modello di punta della sua gamma di Looper. La Loop Station RC-600 dovrebbe essere disponibile da dicembre 2021 ad un prezzo di quasi 600 euro e rappresenta il successore dell’ormai leggermente datato RC-300. In questo articolo daremo uno sguardo più approfondito a ciò che l’RC-600 ha da offrire e mostreremo quali modifiche sono state apportate rispetto al modello precedente.

Funzionalità e caratteristiche tecniche

L’RC-600 è disponibile in un alloggiamento rosso da pavimento, misura 43,5 x 16,3 x 6,6 cm e pesa 2,4 chilogrammi. Il dispositivo consente di registrare sei tracce in parallelo, di cui alcune anche contemporaneamente grazie alle diverse opzioni di connessione. Sotto il cofano l’RC-600 monta dei trasduttori AD/DA a 32 bit e opera a 32 bit con frequenza 44,1 kHz.

Sulla parte superiore dell’RC-600 è presente un display LCD, un indicatore rotondo dello stato del loop, una manopola per regolare il volume di uscita, quattro manopole per regolare i valori sul display e otto piccoli pulsanti per varie impostazioni. In linea di principio, per quanto riguarda il funzionamento a pedale, la Loop Station dispone di nove interruttori a pedale liberamente assegnabili.

Oltre alla funzionalità di looper, l’RC-600 dispone anche di una drum machine riccamente equipaggiata. Quando si tratta di effetti, Boss fa davvero sul serio con la sua nuova Loop Station: l’RC-600 ha 49 effetti per i segnali in ingresso e 53 effetti che possono essere applicati alle tracce registrate. Le tracce registrate possono essere salvate insieme alle impostazioni degli effetti selezionate in 99 locazioni di memoria. In totale, con questo looper puoi registrare circa 1,5 ore per traccia e il dispositivo ha una capacità complessiva di registrazione pari a circa 13 ore.

Ingressi e uscite

Guardando la parte anteriore dell’RC-600, appare subito chiaro come Boss non abbia fatto compromessi per quanto riguarda gli ingressi e le uscite presenti nella sua nuova ammiraglia. Il dispositivo è dotato di due ingressi microfonici XLR, per i quali è possibile attivare anche una alimentazione phantom dalle impostazioni, così da poter utilizzare anche i microfoni a condensatore per la registrazione. Sono disponibili due ingressi stereo in formato jack da 6,3 mm per il collegamento di strumenti e il canale sinistro può essere utilizzato anche per segnali mono. Questa attenzione agli ingressi mostra già come Boss non voglia invitare soltanto chitarristi e bassisti all’utilizzo del suo nuovo looper.

Oltre a un’uscita principale stereo nel formato jack grande, l’RC-600 dispone di altre due uscite secondarie stereo dello stesso tipo. Come per gli ingressi, anche il canale sinistro di tutte e tre le uscite stereo può essere utilizzato come connessione mono. Oltre alle uscite effettive, sull’RC-600 è possibile collegare anche le tue cuffie a una presa jack grande. Pensiamo solo che sia un peccato che sull’RC-600 di Boss si debba fare a meno di un’uscita XLR.

Proprio accanto alla connessione per le cuffie, l’RC-600 dispone di due connessioni per interruttori a pedale o pedali esterni come Boss FS-5U, FS-6 o EV-5. L’RC-600 ha un ingresso MIDI e un’uscita MIDI per integrare la Loop Station alla tua configurazione MIDI. I segnali MIDI possono anche essere scambiati con una DAW su un PC o Mac sfruttando la connessione USB-B posta accanto. Naturalmente, come già visto su altri dispositivi Boss, la porta USB funge anche da interfaccia audio USB e per il collegamento a Boss Tone Studio, che puoi utilizzare per creare backup delle tue tracce o riprodurre tracce salvate sul dispositivo.

Infine, sulla parte anteriore dell’RC-600 si trova una connessione per l’alimentatore in dotazione e uno foro Kensington. Complessivamente, la Loop Station dispone delle seguenti opzioni di connessione:

  • 2x ingressi microfonici XLR con alimentazione phantom opzionale
  • 2x ingressi stereo per strumenti (4x jack da 6,3 mm)
  • 3 uscite stereo (Main/Sub1/Sub2, R+L/Mono, jack da 6,3 mm)
  • 1x uscita per cuffie (jack da 6,3 mm)
  • 2x connessioni per interruttori a pedale esterni o pedali di espressione
  • 1x ingresso MIDI
  • 1x uscita MIDI
  • 1x porta USB-B
  • 1x collegamento alla rete
  • 1x foro Kensington per il bloccaggio

Drum machine

La sezione ritmica dell’RC-600 è stata dotata generosamente di 200 pattern. Ciascuno dei pattern ritmici è disponibile anche in quattro diverse varianti. Per una maggiore varietà nel suono, Boss ha fornito alla drum machine RC-600 16 diversi drum kit che possono essere utilizzati per ciascuno dei pattern. Puoi anche impostare se devono essere riprodotti intro, outro e fill.

A giudicare dai dati chiave del dispositivo precedentemente pubblicati, l’RC-600 sembra essere una versione migliorata del precedente looper Boss RC-500. Abbiamo scoperto che questi miglioramenti si riflettono anche sul suono. Secondo noi la drum machine dell’RC-600 non è soltanto una piacevole caratteristica aggiuntiva, ma una parte essenziale della gamma di funzioni.

Funzionamento

Come già visto su molti altri moderni looper e dispositivi ad effetti, l’RC-600 è dotato di un display che mostra alcuni valori modificabili ruotando delle manopole. Una delle cose che più ci piacciono dell’RC-600 è il fatto che ci siano nove interruttori a pedale incorporati, la maggior parte dei quali può essere assegnata liberamente. Ciascuno degli interruttori a pedale è in grado di gestire non soltanto una singola pressione, ma anche una doppia pressione o una pressione prolungata.

Per la maggior parte degli utilizzatori quindi, l’RC-600 dovrebbe offrire opzioni più che sufficienti per il funzionamento a pedale, cosicchè in molti casi non sono necessari dispositivi aggiuntivi. Con l’assegnazione standard, i sei interruttori a pedale inferiori funzionano come pulsanti di registrazione, riproduzione e stop per le prime tre tracce. È quindi possibile passare alle ultime tre tracce utilizzando l’interruttore a pedale Track Select posto sopra. C’è anche un interruttore a pedale Undo/Redo dedicato e un altro interruttore a pedale che avvia o interrompe la riproduzione di tutte le tracce. Davvero comodo!

A nostro avviso, un’altra grande innovazione presente nell’RC-600 è l’indicatore di stato del loop rotondo. Questo indicatore mostra a colpo d’occhio in che punto del loop ti trovi. Tutto sommato, il funzionamento dell’RC-600 ci ha impressionato favorevolmente e sembra ben congegnato. Come sempre trattandosi di Boss, il manuale di istruzioni già pubblicato è abbastanza dettagliato e ben illustrato. Inoltre, c'è una guida ai parametri che mostra tutti i possibili effetti e contiene liste di parametri.

Confronto con l’RC-300 (modello precedente)

A nostro avviso, i miglioramenti rispetto all’RC-300, ossia il predecessore dell’RC-600, sono piuttosto impressionanti. Innanzitutto, il looper RC-300 aveva solo tre tracce e non sei come l’RC-600. Al posto degli otto pedali dell’RC-300, sull'RC-600 si trovano nove piccoli interruttori a pedale. Il nuovo crochet è notevolmente più piccolo e leggero del suo predecessore. La capacità di registrazione è stata aumentata da 3 a 13 ore, un progresso enorme. Ci sono stati molti miglioramenti anche per quello che riguarda gli effetti: mentre con l’RC-300 potevi divertirti solo con 16 effetti, l’RC-600 offre un numero strabiliante di 49 effetti in input e 53 effetti di traccia.

Adesso sono presenti due ingressi microfonici XLR al posto di uno e il numero di ingressi per gli strumenti è raddoppiato a due. Invece di due uscite stereo, l’RC-600 ora ne ha tre. Un altro gradito miglioramento è che l'RC-600 offre trasduttori ed elaborazione del segnale a 32 bit invece dei 16 bit del suo predecessore.

Tuttavia, nell’RC-600 di Boss sono anche state tolte alcune cose che invece il predecessore rilasciato nel 2012 offriva. Il cambiamento più evidente è la rimozione del pedale di espressione. Tuttavia, bisogna dire che grazie a questa eliminazione le dimensioni dell’RC-600 sono state notevolmente ridotte. Come già accennato, l’RC-600 dispone di due ingressi microfonici, ma l’interruttore hardware per l’alimentazione phantom è stato rimosso. Se vuoi attivare l’alimentazione phantom sull’RC-600, devi passare attraverso le impostazioni del dispositivo. Con l’RC-600, i livelli delle singole tracce possono essere modificati solo utilizzando le impostazioni del software. Al contrario, l’RC-300 aveva pratici slider hardware per questo scopo. Infine, sull’RC-600 anche l’ingresso aux e la porta MIDI Thru sono caduti vittima del processo di rimozione.

Tirando le somme, dal nostro punto di vista i miglioramenti introdotti sull’RC-600 rispetto al suo predecessore sono così tanti da rendere sensato aspettare che il dispositivo venga rilasciato sul mercato. Se potete fare a meno del pedale di espressione integrato e delle poche connessioni aggiuntive, secondo noi l’unica cosa che potrebbe portare a scegliere l’RC-300 è il prezzo inferiore di 150 euro.

Conclusione

A nostro avviso, la Loop Station RC-600 di Boss è all’altezza del suo titolo di ammiraglia dei looper Boss. Fatta eccezione per alcuni piccoli inconvenienti quali l’uscita XLR mancante, Boss sembra aver fatto le cose come si deve con il suo nuovo looper. La capacità di registrazione del dispositivo è enorme, il numero di effetti è impressionante. Grazie ai nove interruttori a pedale configurabili e all’espandibilità tramite pedali esterni e MIDI, nulla ostacola il comodo funzionamento a pedale.

In particolare, ci piace che il dispositivo grazie alle sue sei tracce e ai numerosi ingressi e uscite possa essere utilizzato anche in gruppo. Infatti, è anche possibile sincronizzare due RC-600 utilizzando una connessione MIDI diretta, il che rende il dispositivo ancora più versatile. Se stai cercando un looper che non ti faccia scendere a compromessi, allora vale sicuramente la pena aspettare che l’RC-600 venga messo sul mercato a dicembre 2021. In ogni caso, noi non vediamo l'ora!

Questo articolo è frutto di una esperienza soggettiva. Non possiamo essere ritenuti responsabili della correttezza, stato di aggiornamento e completezza delle informazioni riportate sulle pagine collegate. Alcuni dei contenuti visualizzati su questo sito web provengono da Amazon. Questi contenuti vengono forniti “così come sono” e potrebbero essere modificati o eliminati in qualsiasi momento.

Autore: Loopstation Team
Pubblicato il: 01.11.2021
Ultimo aggiornamento: 01.11.2021

Come ti è piaciuto questo rapporto sul campo

4.62 su 5
13 recensioni

*) We provide links to selected online stores and partners from which we may receive compensation. Changes of prices, delivery time and costs are possible. All prices are incl. tax, plus shipping when indicated.